Va' Pian e fa' Presto

Fabbrica C


Due corpi diversi in due mondi diversissimi: dove li porterà la reciproca curiosità?
Cinque scene di diversa durata esplorano la relazione tra due persone, lasciando spazio alla fantasia dello spettatore nel comporre la storia. Tramite la giocoleria, il mano a mano e la corda aerea i due raccontano il susseguirsi di innumerevoli azioni e reazioni.
Va' pian e fa’ presto” esplora la composizione, gli spazi e i ritmi circensi attraverso il rapporto fra due persone.
“Due persone in scena. Maschio e femmina, lento e veloce, alto e basso, forte e agile.
Nella ricerca di un equilibrio, si scatenano una serie di azioni e reazioni attraverso i rispettivi oggetti.”
Lo spettacolo è composto da cinque scene di diversa durata, scandite da blackout e giochi di luce. Ogni scena può essere letta come una microstoria ma il loro susseguirsi sviluppa un crescendo drammaturgico, sostenuto dalla relazione tra i due corpi.
La struttura di Va pian e fa’ presto ricorda i capitoli di un libro o le vignette di un fumetto e questo ha spinto  Viso&Rachel a compiere una ricerca su questo linguaggio artistico e trovando elementi di dialogo con il loro lavoro, oltre che una fonte di ispirazione.
Gianni Rodari sosteneva che il fumetto richiede un intervento attivo da parte del bambino: ricostruire lo svolgimento della trama e riempire i buchi narrativi tra una vignetta e l’altra, immaginando l’azione che le collega. 

Credits

Regia, creazione e Interpretazione: Davide Visintini e Giulia Racca
Collaborazione alla scrittura drammaturgica: Johnny Torres, Riccardo Massidda
Video: Bartolomeo Eugenio Rossi
Responsabile tecnico: Luca Carbone
Produzione: Fabbrica C - Cordata F.O.R.
Co-Produzione: La Central del Circ - Circo all'inCirca
Sostegni: Microfestival - Terminal invernale - Teatro Aurisina Ass. culturale Ottagono, Ass. 4x4, Associazione Fuma che ‘Nduma

Spettacolo realizzato con il sostegno del Ministero dei beni e delle attività culturali.